| News

Nuovo Protocollo nazionale per la condivisione dei Piani Formativi

Il 22 novembre 2017 Confindustria e Cgil, Cisl, Uil hanno ridefinito con un nuovo Protocollo le modalità di condivisione dei Piani formativi, da ammettere al finanziamento di Fondimpresa a decorrere dal 1° gennaio 2018. 

Nella sostanziale conferma del precedente Protocollo, sottoscritto in data 25 giugno 2014, viene introdotta una novità di rilievo, consistente nell’istituzione di una Commissione Paritetica Nazionale, che sarà sede di condivisione con riferimento ad alcune casistiche prima non regolamentate.

In particolare, alla Commissione Paritetica Nazionale, non appena istituita, sarà assegnato il compito di esprimere la condivisione per i:

a)      piani formativi aziendali presentati da imprese prive di RSU/RSA che operino in territori di competenza di più Commissioni Paritetiche Territoriali;

b)      piani settoriali o di comparto che interessino una pluralità di CCNL;

c)  piani settoriali o di comparto che interessino CCNL sottoscritti da Associazioni/Organizzazioni di categoria non aderenti a Confindustria.

 

Attendendo successive comunicazioni circa la piena operatività del nuovo assetto di competenze delineato dal Protocollo e in ragione di quanto potrà essere conformemente convenuto a livello regionale, si precisa che, al momento, continuano a trovare applicazione, sul territorio piemontese, le regole e le procedure ad oggi in vigore, come definite dall’Accordo del 19 dicembre 2014 tra Confindustria Piemonte e CGIL Piemonte, CISL Piemonte, UIL Piemonte.